Related Topics
TO DO
Glossario
Naming conventionts
CONSTELLATION GRAPH
Tipi di vincoli
Constellation Census
Constellation Iustitia
Constellation Gare
Rimborsi arbitrali AIA
ASSYRIAN GRAMMAR
Medial begabte Damen
Naming conventionts  
NAMING CONVENTIONS
STANDARDS E NAMING CONVENTIONS


NAMING CONVENTIONS
CONSTELLATION - STANDARDS E NAMING CONVENTIONS
by John Jan Popovic

Introduzione
Tutta la documentazione prodotta dal FIGC e dai suoi comitati si presenta eterogenea nella forma e nella struttura, è caotica ambigua, vaga ed imprecisa. Classi di documenti omogenei, come ad esempio moduli di ISCRIZIONI SOCIETÀ, si trovano ad avere forma e struttura differente. Per evitare che il software presenta gli stessi problemi, ho creato il GLOSSARIO CONSTELLATION e introdotto le NAMING CONVENTIONS, anche per orientarsi facilmente durante lavoro e nella consultazione della documentazione.
Questo documento ha definito gli standard e creato le line guida per la stesura di documenti generici.
Standard per i documenti
Tutti i documenti devono essere :
non ambigui
chiari, sintetici e completi
adeguatamente strutturati
A clear separation of concerns emerges: we might call them the mathematical concerns about correctness and the engineering concerns about efficiency.... the discovery how to separate them rigorously in our thinking is relatively young, and even when aware of this possibility, we often fall back into our old bad habits.
The purpose of abstraction is not to be vague, but to create a new semantic level in which one can be absolutely precise.
Correctness Concerns and, Among Other Things, Why They are Resented.
E. W. Dijkstra
Obiettivi e intenzioni
Definire gli standard e convenzioni per i nomi, cosiddette Naming Conventions
Definire linee guida per uniformare dal punto di vista dell’organizzazione dei contenuti dei vari documenti;
Definire la struttura di ciascun tipo di documento delle fasi di produzione del software relativo al Expert System CONSTELLATION;
Definire lo standard per i diagrammi di flusso e gli algoritmi;

Naming Convention e la Struttura dei nomi
CONSTELLATION: Naming Convention dei oggetti e le informazioni
Creando una naming convention per i dati si evitano molti grattacapi.

La naming convention CONSTELLATION è molto semplice univoca ed intuitiva.

I nomi dei dati devono seguire la naming convention, comunque i nomi dei dati che sono gestiti dalla CONSTELLATION riprendono i nomi intuitivi, già utilizzati dai esperti FIGC. Per questo motivo, è importante determinare, in anticipo il formalismo come si crea un nome.
La natura esatta della naming convention dovrebbe considerare diversi fattori:
In alcuni casi si potrebbe verificare che alcune naming convention possono risultare più appropriate di altre. Intanto può succedere che, un comitato che tratta dati complessi potrebbe scegliere una naming convention non compatibile con quella adoperata dalla CONSTALLATION.

Forma del documento
Si indicano di seguito le caratteristiche del layout di un generico documento. A quanto di seguito descritto discorsivamente, si affianca il prototipo presentato in appendice che è comunque da considerarsi il principale riferimento, anche per ciò che non è contemplato in queste righe.

Argomenti
Partendo dall'analisi della esigenza applicativa si suggerisce una scomposizione della trattazione in sottoproblemi ciascuno affrontato separatamente in un paragrafo. Modalità di suddivisione, dipendenti dalla natura dell'argomento affrontato, possono essere:
-Suddivisione della esigenza applicativa in moduli separati;
-Suddivisione del problema in sottoproblemi.

Glossari ed elenchi di Definizioni
Definizioni
Le linee generali adottate per le definizioni segue quello del glossario, con l’aggiunta della notazione descritta da utilizzare. Le specifiche di un termine sono definite e riferite a più alto livello d’astrazione nel GLOSSARIO CONSTELLATION.
Esso prescrive precise regole sintattiche per questa astrazione, che permette di definire il linguaggio formale, che costituisce il essenza e la potenza della Constellation: in realtà, lo standard serve non solo per facilitare la comunicazione, ma a costruire le soluzioni informatiche, rispettando standard comuni e rigorosi, usando un linguaggio idoneo ed intuitivo per le varie esigenze particolari.
Una volta definito un determinato linguaggio, attraverso il GLOSSARIO CONSTELLATION è possibile utilizzare i metodi per codificare il contenuto di documenti elettronici.

Pseudocodifica e diagrammi di flusso
Si vuole definire un metodo semplice e lineare per una uniforme organizzazione degli algoritmi e consentire un rapido passaggio dalla simbologia visiva a quella narrativa, e viceversa.
In questa direzione si è voluto fornire una integrazione della simbologia visiva con le espressioni narrative.